Profilo di Sostenibilità della Filiera Agroalimentare

Perché valutare la sostenibilità?

Valutare le prestazioni di sostenibilità a livello aziendale è essenziale per aumentare la competitività dei prodotti agroalimentari. Le aziende agricole che usufruiscono di servizi di consulenza sono meglio informate e più consapevoli degli impatti delle loro azioni, sia dal punto di vista economico che ambientale.

Gli schemi di certificazione della sostenibilità spesso si basano su auto-valutazioni o auto-dichiarazioni, in cui le aziende agricole dichiarano di eseguire o non eseguire determinate attività.

Tuttavia, questo approccio non è più sufficiente.

I migliori risultati si ottengono quando la valutazione del livello di sostenibilità è integrata con impegni agricoli concreti.

In altre parole, la consulenza, i Sistemi di Supporto Decisionale (DSS), i calcolatori di sostenibilità e i programmi di carbon farming supportano la filiera agroalimentare in maniera significativa. E noi di Hort@ siamo orgogliosi di far parte di questa missione!

Promuovere una transizione sostenibile per gli agricoltori è possibile solo attraverso la digitalizzazione dei sistemi di coltivazione!

Monitorare le tendenze, confrontare diversi sistemi di coltivazione e misurare le emissioni di gas serra richiede l'uso di big data e strumenti user-friendly, sempre più richiesti nel settore agroalimentare.

Esplora i nostri servizi e trova quello più adatto alle tue esigenze!

Misura la tua sostenibilità!

YouSustain.net è un calcolatore innovativo che misura la sostenibilità dei processi produttivi agricoli. Utilizza indicatori per valutare le decisioni sui sistemi di coltivazione durante la stagione di crescita, funzionando su scala globale per decine di colture principali, tra cui:

YouSustain.net offre una gamma completa e in costante evoluzione di indicatori di sostenibilità. I metodi e gli algoritmi sono certificati da CCPB, un ente di certificazione italiano specializzato in sostenibilità e agricoltura biologica.

YouSustain.net calcola indicatori di mitigazione per i comparti di salute e biodiversità, riducendo l’esposizione ai rischi dei pesticidi.

Una corretta conservazione e gestione dei prodotti fitosanitari, prima, durante e dopo i trattamenti, è cruciale per minimizzare l’impatto sui pesticidi negli ecosistemi e sulla salute umana.

Come usarlo:

  1. Crea un’Unità produttiva: Inizia creando un’unità produttiva, che rappresenta un ettaro di una coltura con lo stesso sistema agricolo.

  2. Compila un Registro delle Attività Agricole: Registra tutte le attività delle colture, dalla lavorazione del suolo alla raccolta.

  3. Calcola gli Indicatori Chiave di Prestazione (KPI): YouSustain.net calcola automaticamente gli indicatori chiave di prestazione per monitorare la sostenibilità delle tue pratiche agricole.

Provalo confrontando due diversi sistemi di coltivazione!
Buone notizie:

Oltre ai 20 principali indicatori, YouSustain.net calcola più di 190 KPI agronomici e di ingegneria ambientale extra, principalmente per la valutazione del ciclo di vita (LCA) e la valutazione dell'impronta ambientale del prodotto (PEF). La redazione di report e la stesura di scenari di base sono attività complementari essenziali nei progetti di confronto di diverse gestioni delle colture.

LCA (Life Cycle Assessment) è una metodologia per valutare gli impatti ambientali associati a tutte le fasi del ciclo di vita di un prodotto commerciale, processo o servizio. In agricoltura, i prodotti valutati includono cereali, frutta, verdura, oli, carne, latte, uova e funghi. L’esperienza di Hort@ si concentra sull’inventario del ciclo di vita delle materie prime alimentari, dalla coltivazione delle colture (dal cradle-to-farm gate).

L’infrastruttura di Hort@ supporta i consulenti di ingegneria ambientale nella redazione di report LCA dei prodotti. I libri di campo digitali forniscono dati aziendali cruciali per quantificare le emissioni di gas serra e altri impatti ambientali, necessari per redigere report sulle prestazioni LCA. I dati raccolti alimentano gli algoritmi e i KPI ottenuti forniscono informazioni pronte all’uso per una LCA dal cradle-to-grave delle produzioni agricole.

Gli strumenti disponibili supportano:

  • ISO 14040 Life Cycle Assessment (LCA)

  • ISO 14067 Product and organization Carbon Footprint

PEF (Product Environmental Footprint) è un metodo promosso dalla Commissione Europea per misurare la performance ambientale dei prodotti.

Questo approccio, basato sul metodo LCA (Life Cycle Assessment), permette di valutare l’impronta ambientale di un prodotto da diverse prospettive.

Hort@ supporta le catene alimentari con il calcolo automatico delle categorie di impatto PEF per ogni attività agricola svolta dagli agricoltori in campo. Gli algoritmi utilizzati seguono le raccomandazioni della Commissione Europea (UE) 2021/2279 del 15 dicembre 2021, sull’uso dei metodi di impronta ambientale per misurare e comunicare le performance ambientali del ciclo di vita di prodotti e organizzazioni.

Categorie di Impatto LCIA

Le categorie di impatto considerate nella Life Cycle Impact Assessment (LCIA) includono:

  • Cambiamento climatico

  • Riduzione dell’ozono

  • Eutrofizzazione

  • Acidificazione

  • Tossicità umana (correlata al cancro e non)

  • Inorganici respiratori

  • Radiazioni ionizzanti

  • Ecotossicità

  • Formazione di ozono fotochimico

  • Uso del suolo

  • Esaurimento delle risorse

Il calcolo delle categorie di impatto è stato calibrato per più di 35 colture, garantendo un’accurata valutazione della sostenibilità delle pratiche agricole.

Inizia ora!